Crea sito

Got it!

Giorno: 16 marzo 2015

Ora: 11:06 a.m. (6 minuti dopo l’apertura della vendita)

.

Cattura

.

Stavolta ce l’ho fatta!! È MIO!!

.

Ed è già sold-out!! Ce l’ho fatta! ‘Ndu cuuuuuluuuu!! (detto alla “Cetto La Qualunque”)

.

Il 6 luglio. LUNEDÌ. Ottima cosa skippare il lunedì a lavoro (lo skippo anche se il concerto è alle 21:00, non me ne frega niente).

Bravissimo, ottima idea! Hail to the chief!! Forse mi piglio anche il martedì mattina.

.

Sono lievemente preoccupata. Non sono abituata ad andare ai live, perché di solito torno completamente scassata e disidratata.

…vedremo… non voglio andarci da sola. Per questo ho preso dei biglietti in più, vedrò di trovarmi degli accompagnatori.

.

Che poi sai qual’è la magagna dei live?

Non soltanto che per due ore di concerto (due ore più o meno, di solito meno) torno a casa distrutta: nell’ultimo concerto a cui sono andata, 10 anni orsooono, mi sono presa una pedata sulla nuca (come facesse un piede ad essere all’altezza della mia nuca mi rimane un mistero). Ho avuto dolori, tipo colpo della strega, per settimane. Una massa di gente agitata e scalmanata e che fa il pogo veramente è capace di distruggermi. Non ho la fibra per queste cose.

.

Comunque, dicevo, non è “soltanto” questo.

Il vero problema è il PRIMA.

Il problema è che devi andare li 2938743746 ore prima. In fila. In piedi. Fuori (in questo caso sarà fuori anche il concerto. A luglio. …la morte).

Devo decisamente trovare qualcuno che ha più esperienza concertistica di me. Non so neanche quante ore prima è necessario trovarsi li. Fosse per me ci andrei si e no un’ora e mezza prima. Tipo come per prendere un volo domestico senza check in online.

Certa gente è capace di andarci tipo 15 ore prima – mi è capitato di vederlo per alcuni concerti, tipo U2 e super grupponi come loro – da questo punto di vista magari NG è un po’ meno osannato e famoso.

ODIO la gente che fa così. ODIO. ODIO.

‘Zzo vai miliardi di ore prima?? Il concerto è alle 21:00!! Vai due, tre ore prima! Perché devi andarci fin dal mattino?? Che costringi anche tutti gli altri ad andare all’alba per stare almeno nel parterre??

Stronzi!

.

Che poi, la maggior parte di quelli che hanno fatto così, per il concerto del 14/03, erano inglesi. Provate a chiedere a chi era al Fabrique. Inglesi che hanno occupato tutte le prime file, le prime posizioni, “le prime” tutto.

Ma cazzo, ha già fatto un sacco di date in Irlanda e Regno Unito (e sicuro ne farà altre), perché venite a rompere le palle a Milano??? :,(

.

Beh, basta fasciarsi la testa così presto. Ancora ce ne manca, al 6 luglio. Mi organizzerò.

.

.

Sempre a proposito NG: ospite il 15 marzo a Che Tempo Che Fa! Che trasmissione orrenda! (si salvano vagamente solo la Littizzetto e Gramellini – ma nelle scorse edizioni mi piacevano di più)

Quanto detesto le domande di Fazio! Che non sono affatto domande! …Beh siamo già fortunati che non ha invitato il solito figlio di De André e simili.

E te lo credo che GD (General Dread – storia lunga) praticamente non ha risposto – cioè, non è stata affatto un’intervista. Risposte: si, no, non so cosa dire perché l’hai già detto tu nella domanda, si, no e preferisco non rispondere.

GD è stato anche educato. Io sarei sbottata a dire: e quindi che risposta ti aspetti??

E “Liam” pronunciato – attenzione – “LÀIAM”.

Dio. Mio.

Poi perché, perché fai suonare la band in playback? FUCKING PLAYBACK?? :,( (potrebbe essere perché Noel dice di avere il raffreddore – anche se non sembrava – magari ha chiesto lui di suonare in playback. Ma mi sembra stranissimo. Lui è un animale da live)

.

Comunque, niente di nuovo sotto il sole, qui. Per la serie Ci Avrei Giurato. In fondo è andata esattamente come temevo sarebbe andata, con l’aggravante del playback.

Carino l’intervento del Nongio, lui lo adoro, è una forza.

Secondo me faceva qualche segno, perché durante la performance (…) a GD veniva da ridere.

Grande Nongio.

.

.

Ultimo, ma non meno importante. Ho aspettato, controllando più o meno ogni ora, che mi arrivasse la mia dose di post su Huffington Post.

Niente di niente fino a un’oretta fa.

Poi, il post. Il post che parla dell’Italia. Lo attendevo con ansia.

MA

: (

Ma sembra postato nel momento sbagliato!!

Pare riferirsi a cose fatte ieri, ma è postato oggi : (

A meno che Noel non debba fare dei live in Italia anche oggi. E non è una radio perché scrive “can’t believe I now have to go and do some live Italian tv?

Mumble mumble.

.

.

Anyhow – fuck me – see you in July.

Keep it livid!

.

.

.

.

.

.


Posted in abububaba - racconti incomprensibili del secondo tipo, chi ben comincia by with no comments yet.

Marzo 2015, magagne, Noel Gallagher e altro

Allora.

Non un buon periodo.

Con Consorte non sta andando bene.

A lavoro sta andando peggio che mai (sto pensando di andarmene).

Beh la salute è ottima, almeno. Ma devo dire che non sono mai stata cagionevole, quindi che il mio corpo sia in salute è un concetto quasi dogmatico.

.

Sono molto giù di morale.

.

Non andrò al concerto di Noel Gallagher al Fabrique, domani sera – sapevo che non ci sarei andata, ma è da novembre che sto facendo il conto alla rovescia dei giorni che mancano a… domani.

E domani è… domani. Sigh. : (

.

Fabrique che per qualcuno è “Plastique”. Ma son dettagli…

Cattura1

.

.

Oasis guitarist Noel Gallagher.

Comunque… per fortuna ho visto che ha aggiunto altre date a luglio, sant’uomo! Quindi sicuro come l’oro vado il 6 luglio ad Assago, che fra l’altro è anche più comodo del Fabrique.

E complimenti, hail to the chief! Chasing Yesterday sta vendendo bene, è primo nelle vendite nel Regno Unito, in Italia al 4° posto. Sono contenta che il godlike genius stia mantenendo così tanti fan, soprattutto in Italia che non è un mercato molto facile.

Naturalmente di Chasing Yesterday ho la copia deluxe col doppio CD. È un lavoro interessante, ma ci devo ragionare su. Non ho ancora capito se mi piace di più il primo album. Ma deve essere una maturazione lenta. All’inizio neanche NGHFB mi aveva presa subito, poi è diventato una specie di droga.

.

Un’altra specie di droga, soprattutto in questo periodo di m****, sono i suoi post su Huffington (http://www.huffingtonpost.co.uk/noel-gallagher/) – non diciamo “blog” perché odia la parola blog, ma alla fine il concetto è quello…

Beh è uno spasso!

Lo consiglio vivamente, ma dovete avere molta dimestichezza con l’inglese. Lo fa ogni volta che è in tour, di norma non tiene blog e non usa social network (grande)! Il suo Twitter è gestito dalla casa discografica.

Ha iniziato questa “saga” di Tales from the middle of nowhere quando era ancora negli Oasis, fino all’epilogo… e poi alla rinascita da solista.

Fra l’altro qualche buontempone ha fatto questo commento all’ultimo post:

Cattura2

,

LoL!! I don’t know you or your music?? E sei inglese????? E vivi a Londra????????????? XD

Ma è impossibileeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E Noel politico?????????????????

Ce lo vedo al Parlamento britannico, a insultare Taylor Swift!! X°D

.

0cd785635fa6b3a50215e88c7a5371fa

Bene. Dopo questa parentesi delirante, posso tornare a dormire. Sul divano. Da sola.

So long and thanks for all the fish.

.

.

.

.


Posted in abububaba - racconti incomprensibili del secondo tipo, tristezza by with 3 comments.