Crea sito

Wind of change

Allora.

Vi avevo promesso che era un periodo incasinato e che vi avrei rivelato la ragione.

Ebbene.

Eccoci.

.

Breaking news: cambio lavoro.

…e lo so! LO SO!! Così di punto in bianco, direte? Proprio adesso che ti eri adattata così bene a quest’azienda che tanto ti aveva fatto penare ma in cui hai imparato tanto in due anni come mai in dieci, direte? Proprio adesso, direte??

.

(ahò, ma quante cose dite?? :D )

.

Beh, EBBENE SI.

Che ci posso fare se la proposta era allettante?

Io non stavo cercando, ma mi hanno chiamata… e l’azienda che chiama è si e no a 10 minuti da casa… e insomma… volevo rimettermi un attimo in gioco… un lavoro nuovo, che si prospetta più piacevole di quello che faccio ora, in un’azienda giovane, una multinazionale con tante tante persone, non un piccolo ufficio dove io faccio sia l’export di materiale per impianti per milioni di euro sia il rifornimento della carta igienica, e dove il primo che passa ti affibbia qualsiasi incarico, anche prenotare vacanze… Perché eh, questa è un’azienda piccola e tutti devono saper fare tutto e tutti devono darsi una mano per forza! E ‘sti cazzi no??… Quindi cambiare tipo di lavoro e di impostazione questo mi alletta, e perciò… ho deciso, io la tento! Cambiamo! Si ricomincia!

Madò, solo a dirlo mi sento stanca… =_=

Dai, su su *ciaff ciaff* Sveglia *ciaff ciaff* Ce la possiamo fare!!

E quindi insomma… Sono un po’ stressata… Ma abbastanza contenta :) Anche se l’azienda che lascio mi ha fatta un po’ una scena strappalacrime, ma anche io l’ho fatta :( Erano persone meravigliose… Cioè… SONO ‘-.- Diamine, sono. Mi dipiace TANTERRIMO lasciarle. Davvero :(

.

COMUNQUE

Per distrarmi,

E tanto per godere ancora per poco dei miei privilegi milanesi,

Ecco i miei ultimi acquisti da Sephora:

.

IDEALIST PORE MINIMIZING SKIN REFINISHER
Brand: Estée Lauder

.

Donne, ve lo voglio dire: questo cosino qui è LA BASE di qualsiai makeup.

È semplicemente perfetto.

Basta un micro goccio ben steso sul viso e la pelle ascquista la levigatezza di una perla.

.

Ecco, unica pecca è il prezzo: Euro 63,50 per 30 ml di prodotto! Un furto!! Ma lavora così bene!!!!!!!! >.<

.

.

BB CRÈME AU GINSENG
Brand: Erborian – Korean Skin Therapy

.

.

.

.

Ci crediate o no, questa è LA MIGLIORE BB CREAM che esista.

Davvero.

Non esagero.

Non ha difetti: ha un colore perfetto per le carnagioni chiarissime, un profumo piacevole ma lievissimo, coprenza modulabile, molto idratante, molto levigante, lascia la pelle davvero morbida. E contiene un buon filtro di protezione solare.

Ce n’è anche una versione Doré per le pelli un po’ più colorite.

Anche il costo non è esagerato. Da Sephora ho preso il tubetto da ml 45 a Euro 32,00.

Sono soldi spesi ottimamente e la crema dura molto, perché per ottenere una coprenza media basta metterne davvero poca.

Va benissimo sia come base trucco sia da sola, se si ha bisogno solo di un velo di crema colorata sul viso.

.

.

SIZE QUEEN MASCARA
Brand: Too Faced

.

.

Dico. Non so se CI RENDIAMO CONTO. Ha uno scovolino immeeeeeeeeeeeeeeeeennnnnnnnnnnnssssssssssssssssssssooooooooooooooo *_*

Veramente un gran mascara, niente da dire. A parte il prezzo, Euro 22,00… EH.

Beh poi dato che anche l’occhio vuole la sua parte (più che mai, in questo caso!) bisogna anche dire che il packaging è così bello *_* Come tutti i prodotti della Too Faced, del resto. Uno vorrebbe averli anche solo perché sono belli di per se stessi *_*

Comunque. Un mascara pregevole, davvero. Non è il migliore che io abbia mai provato, e infatti credo che dopo essermi concessa questo lusso non me lo ricomprerò, però fa davvero un ottimo lavoro.

Bisogna stare un po’ attenti quando lo si mette nelle ciglia inferiori: lo scovolino è talmente grosso che tocca la pelle sotto!

.

.

Ecco, per ora mi fermo qui. Per non pensare all’ansia che mi sta pigliando in questi giorni.

Ansia ansia.

Come la canzone di Bassi Maestro.

>.<

.


Posted in chi ben comincia, fashion by with 6 comments.

Autunno 2012

E va bene, so che ultimamente dico poco ma è un periodo incasinato – e fra poco vi svelerò il perché ;) Ehehe

Quindi posterò solo qualche rappresentativa foto di questo autunno milanese, che si sta rivelando incredibilmente piacevole (ovvero: non molto freddo e soprattutto, quasi zero piovoso – e speriamo che non siano le ultime parole famose).

Ecco la carrellata!

CLICCATE PER INGRANDIRE – E fatelo davvero :P Non so voi, ma io adoro i panorami autunnali… su, fate questo sforzo, ne vale la pena!

.

Ameno laghetto e prato…

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Ramo di gingko.

Amo quest’albero anche se i suoi semi quando cadono sono un po’ puzzolenti… ma la forma delle sue foglie è bellissima! *_*

.

.

.

.

Non me lo chiedete, non lo so… non ho idea di che pianta sia! Ma quelle piccole bacche bianche erano così belle e… carnose!!

.

.

.

.

Il re dei fiori di novembre: il crisantemo.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Amo i fiori e amo il bianco.

Un autunno da celebrare.


Posted in milano by with 6 comments.

Bunny

Alla fine ho recuperato la fotografia del coniglietto – quello di cui si parlava nei commenti di questo post.

.

Ta-dannnn! :

.

.

.

.

Eddai, lo so che si vede piccolino, del resto l’abbiamo fatta proprio di straforo col cellulare, un secondo prima che scappasse… Ma che tenero! E ce ne sono altri!


Posted in respect by with 2 comments.

Milano bombardata 2: Via Torino (Via Palla/Via Lupetta) – UPDATE 7

Ok, so che sono foto del 12 settembre, ma vale comunque la pena postarle… :)

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 


Posted in milano by with 4 comments.

Donne che odiano gli uomini

Donne che odiano gli uomini.

Sissignore.

Esistono.

Io ne sono la prova vivente e inconfutabile.

.

Il meglio che si può dire di un uomo è che è una creatura sciatta e dannatamente molesta.

E questo era il meglio.

Non mi dilungo sul peggio.

.

DISCLAIMER:

Escludo da questo calderone il mitico Yanello, l’altrettanto mitico AutistaPerCaso e poi Marco G. – l’appassionato di rovine – e Andrea.

Ok vi concedo pochi altri di cui non conosco il nome, o di cui lo conosco ma che ora non mi viene in mente. In ogni caso sappiatelo: sono sempre troppo pochi.

.

Dunque, dicevamo: gli uomini.

.

Passi il vecchietto che si trastulla gioiosamente il mattarello seduto a fianco a voi nella panchina – forse pensava “oh gioia oh gaudio, sono seduto vicino a una donna! Era dal ’41 che non ne vedevo una che non somigliasse a un pitbull!!

Passino muratori e lavoranti vari che quando passi in strada non possono trattenere un fischione o un commento osceno, anche se tu hai messo su la tua faccia più arcigna per scoraggiarli.

Passino quegli strani tizi di origine indefinibile ma chiaramente parlanti lingua araba che quando per caso in strada si ritrovano dietro o a fianco a te continuano a lanciare occhiatine ardenti, perdersi in risatine querule, tirarsi gomitate e farsi belli perché diamine, c’è una donna, qui, proprio qui, ne abbiamo viste così poche che non fossero sulle riviste porno!

Passino quegli orrendi sudamericani, sempre e costantemente piazzati a bella posta fuori dai bar o sulle panchine dei giardinetti che non hanno altra occupazione se non ammazzare il tempo bevendo, ruttando, fumando, scaccolandosi le orecchie col mignolo (non necessariamente in quest’ordine) e commentando qualsivoglia essere vivente femminile della specie Homo (non necessariamente Sapiens) con argute osservazioni come “mmm chica tu me fai scaldare el sangre” o “mmm bella bella bella” o “ciao bella sei impegnata” o “flaca ma bel culo” che certo tutti potrete ben capire quanta presa possano fare sulle donne.

Oltretutto, altro punto a discapito di questa perniciosa specie vivente (ma non pensante), costoro puzzano sempre di sudore, sudore aromatizzato alla birra, quando va bene.

Dio santo. Ci hai proprio voluto punire? O nel tuo disegno volevi farci avere costantemente sotto gli occhi quello che dobbiamo a tutti i costi evitare di diventare? È così vero? Vero?? Ha un senso, questa cosa, vero??

.

Comunque, bando alle ciance religiose, che poi, tanto, manco fossi religiosa… Dicevo, passino tutti i subumani di cui sopra.

Passino… (all’altro mondo al più presto)

.

Ma che adesso persino i ragazzini col moccio al naso si mettano a intortare le ragazze, anzi, le donne, e dirò ancor di più, le donne che odiano gli uomini, beh… SIGNIFICA CHE ORA ABBIAMO DAVVERO PASSATO IL SEGNO.

.

Un giorno qualsiasi (diciamo: oggi), al bar (diciamo: il mio bar preferito):

Arrivo e mi siedo ad un tavolino libero; a fianco a me, ad un tavolino seprato, sono seduti due ragazzini e tre ragazzine, tutti liceali.

Moccioso sui 18 anni:  ciao!

S: [lo guardo come se fosse un alieno] ciao. [chi ti conosce?]

Moccioso: sei impegnata?

S: [lo guardo come se fosse un alieno, ma stavolta un alieno deficiente]

Moccioso: no beh ecco… mi chiedevo se quel panino è buono [fa un vago cenno al panino che ho appena comprato]

S: si

Moccioso: e costa tanto?

S: …ragazzo, la lista dei prezzi è attaccata al muro GRANDE COSI’

Moccioso:  no, poi me lo dici se è buono?

S: …no. Ho tolto la carne che c’era dentro quindi non posso dirti che gusto ha veramente il panino “originale”. Comunque è buono.

Moccioso: aaah, hai tolto la carne! Eh no, non si fa! [ridacchia ammiccando verso i suoi amici] E che tipo di carne ti piace? [tenta la sua migliore espressione alla “uomo che non deve chiedere mai”]

S: [dio come mi prudono le mani…] scusami, che cosa stai dicendo??

Moccioso: [fa marcia indietro] no ecco… volevo provare quel panino [sollevamento/abbassamento sopracciglia alla Milhouse]

.

Sarà. Ma intanto mica ti alzi a prenderlo, ‘sto benedetto panino. Lo vuoi o cosa??

Lasciamo perdere. Sospiro rassegnata e mi tuffo nel libro che sto leggendo mettendo fine allo stupido dialogo.

Alla fine del mio pasto con lettura, mi alzo e faccio per andarmene quando…

.

Moccioso: ehi senti allora era buono il panino? [risatine con i compagni di merende]

S: “ehi senti”, ti ho detto che era buono, non l’hai preso??

Moccioso: no ma prima volevo parlare un po’ con te… per vedere se era buono [altre risatine]

S: [facepalm] SI, È BUONO [occhiata feroce]

Moccioso: mmm… [risatine]

.

ORA

STAMMI A SENTIRE, cervello di cartapesta

Hai presente che hai ancora la boccuccia sporca del latte di mammà?

Ecco, pulisciti col bavaglino e vedi di gattonare alla larga.

Su, evita di far perdere tempo alla zia.

Che c’ha già le sue grane che non avere a che fare pure con i mocciosi.

.

Ca**o, ripigliatevi oohh?? Indirizzate quegli ormoni pubescenti verso qualcos’altro (o qualcun altro, se ci riuscite)!

.

E poi mi si dice che sono troppo intransigente con gli uomini.

IO.

Non sono loro ad essere decerebrati, sono io ad essere intransigente.

Il mondo va proprio storto.

:-/


Posted in ma SEI scemo?? by with 22 comments.