Crea sito

La nuova casa – parte 1

Vi faccio vedere i progressi della mia casina nuova :)

Beh per ora stiamo sistemando i muri per l’imbiancatura, ovvero stiamo facendo lavori pallosissimi come staccare tutti i chiodi, ganci e tasselli (ce n’era una quantità oscena), stuccare, spostare prese e punti luce, stuccare di grosso, stuccare di fino.

Questo oltre a  girare milioni di negozi di arredamento e decidere; decidere l’illuminazione di tutta la casa – posizione punti luce e lampadario/appliques/ecc – da cui dipende strettamente la fase di spostamento prese-punti luce-stuccaggio (o stuccamento? Uhm…); spolvero e pulizia di pareti, zoccolini e infissi; mettere scotch di carta e giornali su tutti gli infissi, i caloriferi, gli zoccolini, i davanzali e insomma su tutti i profili possibili e immaginabili della casa che non devono sporcarsi nell’imbiancatura; recupero scatole, sacchetti e sacchettoni per impacchettamento e trasloco suppellettili; decidere cucina e mobili, decidere elettrodomestici…

Tutto stimolantissimo (tranne i lavori di pulizia…) ma siamo già distrutti… e praticamente non abbiamo neanche cominciato!!

 

E poi di giorno lavoriamo… tutti questi lavori e giri vengono fatti di sera!

 

Vi mostro fieramente quel poco che però abbiamo già in mano :)

 

Innanzitutto gli elettrodomestici della cucina (tranne la lavastoviglie): tutto SMEG. W il made in Italy!

 

Il piano cottura:

SMEG, 60 cm, pianale in vetro bianco. Estetica Linea. Codice PV640B.

 

 

 

Il forno:

SMEG, forno elettrico multifunzione, vetro bianco, 60 cm. Estetica Linea. Classe energetica A. Codice SC106B-8.

 

 

 

Il frigorifero (il mio sogno di una vita):

SMEG, frigorifero due porte, azzurro, 60 cm, classe energetica A+. Estetica Anni ’50. Codice FAB30AZ7.

 

L’abbiamo preso azzurro perché sarà lo stesso colore del divano che compreremo (anche se comprerò una fodera di riserva color panna).

 

 

Casa mia sarà quasi completamente in bianco e colori chiari, con solo qualche dettaglio azzurro e qualche dettaglio in legno (rovere sbiancato).

Parquet dappertutto.

 

Ecco, io almeno in bagno non l’avrei messo, ma tant’è, l’ho ereditato così dalla precedente inquilina e mi sta bene.

 

Amo il bianco non solo perché banalmente è molto versatile e accostabile a qualsiasi altro colore, ma soprattutto perché mi rilassa tantissimo.

Last but not least, il bianco da l’impressione di spazi più grandi, di ambienti di ampio respiro e pieni di luce.

Proprio come voglio che sia.

 

Amo anche l’azzurro, naturalmente.

 

Ecco il planner (Ikea, Ikea!) di come verrà la mia cucina ^_^

È un ambiente unico, in pratica c’è un ampio soggiorno con cucina a L a vista.

Ecco come la prenderemo – naturalmente forno, piano cottura e frigo, e anche il miscelatore del lavello, non saranno quelli dell’Ikea, ma tutto il resto sarà esattamente come lo vedete :)

 

Ah, una cosa: il parquet è veramente quello che vedete.

 

Cominciamo!

Veduta generale:

 

 

 

 

Veduta dall’alto:

 

 

 

 

Veduta frontale 1:

 

 

 

 

Veduta frontale 2:

 

 

 

Il planner Ikea permette di aprire anche i mobili per far vedere come verranno all’interno con le dotazioni standard:

 

 

 

 Beh, nella realtà verrà anche meglio (modestamente ^_^)

In casa c’è una luce più bella e naturalmente i colori sono meno piatti e non così tendenti al grigio! Piuttosto tendenti al bianco caldo.

 

 Il lavello è di ceramica e lo adoro:

 

Ecco come viene incassato (foto che ho trovato a random su internet):

 

Anche se chiunque l’abbia installato pare più che l’abbia messo nel bagno… ma vi assicuro che è un lavello per cucine!

 

 

Comunque sul lavello ho dovuto fare una concessione a Consorte mettendo questo… perché io avrei piuttosto messo quello grande con doppia vasca e largo cm 80! Questo qui sotto, per intenderci: stupendo!!

In effetti… pareva un po’ “country” inserito in una cucina dalla linea così moderna...

 

 

Anche il miscelatore non sarà quello Ikea, perché come potete vedere va installato uno adatto per stare dove c’è una finestra :)

Ed ecco cosa abbiamo comprato! Lo adoro, e si armonizza benissimo con le maniglie della cucina!

GESSI, Oxygen, Codice 23530

 

 

In realtà abbiamo preso la versione in acciaio satinato, non cromato. Anzi, parebbe che la finitura si chiami “Finox”. È questa qui:

Ma non riesco a trovare una foto del mio miscelatore su internet!!

 

È un miscelatore particolare detto “sottofinestra”, perché sfilandolo momentaneamente dalla sua base, permette di aprire/chiudere la finestra.

Insomma, ecco, così:

 


 

Beh, per ora basta!! :D

 


Posted in chi ben comincia by with 12 comments.

Kids Return

Non so dirvi quanto mi sia di ispirazione e quanto io adori il film Kids Return di Takeshi Kitano – ok, è un film vecchio, del ’96, all’epoca io avevo 13 anni e non ne sapevo niente di giappone, di cultura, di problemi giovanili soprattutto dopo lo scoppio della bolla speculativa, ma diamine, adesso ho 30 anni e il significato di questo film mi ha folgorata e soprattutto, mi ha aviutata e… le musiche sono MERAVIGLIOSE >.<

E questo perché sono scritte dal grande, grandissimo e grandioso JOE HISAISHI.

Un fottuto genio, lasciatevelo dire.

Forse vi è più noto per le splendide musiche che scrive per i film dello Studio Ghibli. Ma sappiate che ha scritto anche tutte quelle dei film di Kitano, e mille e più altre cose. Un musicista completo, nonché direttore d’orchestra.

Lo chiamano il Quincy Jones asiatico.

Oddio, a me pare di più un Michael Stipe, sarà la somiglianza fisica.

Comunque. Un. Genio.

 

Un giorno riuscirò ad avere tutti i suoi pezzi.

 

Un giorno molto lontano, dato che ha scritto… troppo.

Ma è tutto troppo bello.

 

Respect.

 

Vi linko qui il trailer, dove c’è anche un pezzetto della splendida colonna sonora.

Se potete guardatelo e procuratevi le musiche.

Ne vale la pena.

Davvero.

 

Ok, è un tuffo nel pieno degli anni ’90. A volte ci vuole.

 

KIDS_RETURN-Takeshi_Kitano-Joe_Hisaishi

 

 

E questa l’ultima scena… che adoro.

 

シンジ 「マーちゃん。俺たちもう、終わっちゃったのかな?
マーちゃん 「バカヤロウ!まだ始まってもねぇ!

 

Shinji: Maa-chan, tu pensi che per noi sia finita?
Masaru: Ma no stupido! Non abbiamo nemmeno cominciato!

 


Posted in giappone, respect by with 3 comments.

Milano bombardata 2: Via Torino (Via Palla/Via Lupetta) – UPDATE 6

Ebbene si, lo so che utimamente i miei post sono lapidari e per lo più fotografici… Ma abbiamo news: sto per cambiare casa.

E chiunque abbia cambiato casa sa bene che CASINO sia e che sfacelo di roba da fare ci sia.

(E no, purtroppo non è a Milano :(_)

Perciò chiedo venia, ma più di così non riesco…

 

Beccatevi l’ennesimo update dello sgombero delle macerie bombardate in Via Torino!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Veduta posteriore… Ahimé…NIENTE :( Maledetto telone!

 

 

 

 


Posted in milano by with 12 comments.