Crea sito

Repetita juvant

Mattina. Lunedì mattina. Ore 9.00 del lunedì mattina.

Solo un sadico stronzo può chiamare in questa occasione.

Anche un idiota naturalmente.

Silvia: “…pronto” [tono seccato che non ammette repliche]
Cliente (donna, Italia): “Pronto signora Silvia” [passerò sul “signora” perché voglio limitarmi a grugnire e tagliar corto]
Silvia: “Sono io”
Cliente: “BUONGIORNO!! Sono N** di Z*****, come sta??” [gliela faccio passare io la voglia di chiacchierare]
Silvia: “Faccia lei, è lunedì mattina”
Cliente: “Ahahah beh non lo dica a me!” […zzo chiami allora??]
Silvia: “Beh cosa c’è?”
Cliente: “Allora, il packing list??” [documento per sdoganamento, n.d.r.]
Silvia: “Signora, lei l’ha ricevuto?”
Cliente: “No, beh, no”
Silvia: “Ecco, neanche io. Vi ho sempre detto che quando io ricevo un documento a registro voi siete i primi ad averlo”
Cliente: “…e che vuol dire?”
Silvia: “Ma non s’era detto di accendere il cervello??”
Cliente: “…Come scusi?”
Silvia: “ [argh, ho ancora una volta detto quello che dovevo solo pensare!] Signora, vuol dire che se non glielo mando, non ce l’ho! Se ce l’ho = lo mando, se non ce l’ho = non lo mando! Va bene così?”
Cliente: “Ah beh ecco… Ma quando lo riceverà??”
Silvia: “Guardi, mi faccia consultare un attimo la mia sfera di cristallo…Uhm…”
Cliente: “…brutta giornata eh?”
Silvia: “PESSIMA, grazie. Comunque non lo so, davvero. Sto sollecitando il fornitore, ma ancora non posso dirle nulla, se non che i cinesini ci stanno lavorando”
Cliente: “Ah… e quindi?” [e quindi ‘zzo vuoi ancora?? Non c’è niente per te, via, sciò!]
Silvia: “Quindi niente. Come le ho scritto diverse volte, la terrò informata. Se non mi sente vuol dire no news. Altrimenti riceverà subito il PL. A risentirci” [semplice no?]
Cliente: “…S-“
Silvia: [CLICK]

MEZZ’ORA DOPO
Cliente: “Pronto! Sono sempre N** di Z*****”
Silvia: “[sempre…] Si salve…”
Cliente: “Allora, il packing list?”
Silvia: “Mi scusi, me la sono solo sognata la conversazione di mezz’ora fa??”
Cliente: “…No. È che ecco beh, magari nel frattempo l’aveva ricevuto…”
Silvia: “…”
Cliente: “…”
Silvia: “…”
Cliente: “…no eh?”
Silvia: ” Assolutamente NO”
Cliente: “E quando lo riceverà?” [tono lagnoso]
Silvia: “[ARGH] Se ne accorgerà subito perché lo riceverà anche lei!!”
Cliente: “Eh ma io, beh sa è urgente…”
Silvia: “Lo so [cavoli], ma cosa ci posso fare se non me lo inviano??”
Cliente: “Beh però lei solleciti!!”
Silvia: “E che cosa crede che sia il mio lavoro se non fare l’expediting dei fornitori cinesi? Comunque non ha bisogno di chiamarmi ogni mezz’ora, la contatto io non appena avrò il documento”
Cliente: “…E-“
Silvia: [CLICK]


MEZZ’ORA DOPO
Cliente: “Salve… [tono esitante] Sono N** di Z*****”
Silvia: “[sentiamo se stavolta mi chiede qualcosa di diverso] Si?”
Cliente: “Immagino che non le sia arrivato vero…eh… ecco…allora non è che potrebbe farlo lei sapendo che merce viene spedita?”
Silvia: “…dice sul serio??”
Cliente: “Beh si, tanto il nostro formato lo ha, basterebbe compilarlo…”
Silvia: “E certo, decido io da qui in quali casse vanno quali valvole…Signora non si può, lo Shipping Dept. dell’azienda fornitrice decide come imballare la merce, in quali casse suddividerla, che pesi raggiungere, mica posso deciderlo io da qui”
Cliente: “Ah ehm capisco…” [non ha capito niente… come se 300 valvole in acciaio inossidabile stessero tutte in un solo imballo…]
Silvia: “Ecco bene, bisogna proprio aspettare il packing list del fornitore. LE RIPETO CHE GLIELO INVIERO’ NON APPENA LO RICEVO [non fosse altro per non sentirti mai più!!]
Cliente: “M-“
Silvia: “Allora ci si risente eh” [CLICK]


MEZZ’ORA DOPO
Cliente: [telefono che squilla]
Silvia: [vedo il numero e alzo subito la cornetta] “N**, avrà mica sbagliato numero?”
Cliente: “Ehm no…Sa, ho capito che non può inoltrarmi il documento…ma se potesse darmi i pesi e le dimensioni, lo facciamo noi due a poco a poco…”
Silvia: “[Ma questa qui ha dei problemi] Vediamo…in base a cosa le do i pesi e le dimensioni degli imballi?”
Cliente: “Non li può calcolare lei?”
Silvia: “…IN BASE A COSA, VOGLIO SAPERE”
Cliente: “Eh…” [sentiamo, sentiamo]
Silvia: “[“eh” ‘sta min§§§a] Lei capisce che non decido io quanto grande fare una cassa…Che cosa metterci dentro, quindi non si può calcolare il peso…Capisce che non sono un magazziniere cinese…Lei capisce queste cose, VERO??”
Cliente: “…”
Silvia: “…” [mi viene da piangere]
Cliente: “Allora non può farci niente?…”
Silvia: “[come no, ucciderti per esempio] Posso solo avere pazienza…”
Cliente: “Eh, proprio, con questi cinesi!”
Silvia: “SI, PROPRIO PER LORO GUARDI”
Cliente: “Allora la richiamo io?”
Silvia: “…serve a qualcosa se dico di no?”
Cliente: “…NO”
Silvia: “E allora che parliamo a fare. Ci sentiamo fra mezz’ora”
Cliente: “N-“
Silvia: [CLICK]

DIECI MINUTI DOPO
Boss n. 1: “Silviaaa…”
Silvia: “Si?”
Boss n. 1: “Maaa…stai a sentire…

QUANDO GLIELO DAI QUEL PACKING LIST ALLA N**??”
Silvia: “…Sai ne ho fatto carta da parati per la mia camera. Ormai è andato perduto.”
Boss n. 1: “Daaai, quando viene pronto?”
Silvia: “…mi avete rotto così tanto che anche quando lo riceverò, aspetterò una settimana prima di darglielo!!”
Boss n. 1: “No perché la N** mi ha chiamato 5 minuti fa dicendo che tu stai per dargli il PL, di accelerare l’inoltro del documento…”

AAAAARRRRRRGGGGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHHHHH!

LI AMMAZZO TUTTI!!


Posted in scemi come computer bucati della Malpensa by with 3 comments.